Le forme delle foglie

19 Nov

Ciao a tutti!!

Mi hanno detto che nell’ultimo numero di Proposta  Educativa è stato citato Crearescout…. io non l’ho ancora ricevuto quindi non ho potuto leggere niente! Comunque nel frattempo ne approfitto per ringraziare il redattore/redattrice che ha voluto parlare di questo piccolo spazio dedicato alla creatività in stile scout!🙂 Non vedo l’ora di ricevere la rivista nella posta!!

Prima di passare al post di oggi, aggiornamento su SYTYC: la mia creazione, ovvero il braccialetto fatto con la camera d’aria di una bici, è riuscita a rientrare nelle prime 10. (La settimana prossima il tutorial). Quindi, a quanto pare, a gennaio comincerà la competizione! La vedo dura! Mi sembra che i gusti degli americani, o meglio delle americane, siano decisamente diversi dai miei…. Grazie a tutti quelli che hanno speso un minuto per andare a votare nel contest!

Veniamo ora all’attività di oggi: si tratta di un’altra attività che abbiamo proposto alle VDB estive quest’anno, ambientate sull’Olimpo. (vedi anche QUI, QUIQUI e QUI per le altre attività a tema Antica Grecia)

Una mattina, le dee Demetra e Atena hanno deciso di portare gli antichi lupetti greci in giro per i boschi ed i prati circostanti, alla scoperta di alberi, arbusti, erbe e funghi. Nei tempi antichi ovviamente i bambini si dedicavano alla raccolta!
Ci siamo divisi in due gruppi. Naturalmente non tutti i bambini hanno saputo cogliere la fortuna di avere degli esperti che raccontavano loro le differenze e le proprietà di piante e fiori (grazie Babbo Lupo e cambusiere Fabrizio), ma alcuni si sono dimostrati interessati e hanno sicuramente imparato qualcosa di nuovo. Ad esempio Alessandro, che sembra un po’ svanito,  invece alla fine del giro aveva memorizzato tutto, soprattutto quali piante si possono mangiare. Rebecca invece ha raccolto molto “buon enrico” una piante selvaggia e mangereccia, che poi la cucina ha bollito e condito apposta per lei.

Di ritorno dal giro, ogni lupetto ha raccolto foglie e fiori, che abbiamo subito utilizzato per una attività creativa.

Sorprendentemente, TUTTI i lupetti ci hanno messo entusiasmo e creatività.

Quindi voto

10 alla tempera spray!!🙂

Ecco cosa serve:

– tempere di vari colori

– bottiglie con erogatore spray ( vanno bene  i prodotti per la pulizia esauriti)

– fogli di carta bianchi

I bambini raccolgono fiori e foglie.

Io e l’altra Akela avevamo miscelato (in precedenza) poca tempera con molta acqua. Facendo delle prove si arriva ad ottenere il colore desiderato. Occhio, perché non tutti gli spruzzatori sono uguali!

Appoggiare le foglie (meglio se belle larghe e compatte) sul foglio. Appiattirle con l’aiuto di sassolini.

Poi da sopra e da lontano, sprayare la tempera spray sul foglio. Si possono usare anche diversi colori, e miscelarli a piacere.

La cosa bella di questa attività è che costa molto poco e permette di usare molto la creatività con i colori, le forme e le densità.

Lasciare asciugare qualche minuto, poi rimuove le foglie. Ecco  risultati ottenuti dai lupetti del Popolo Libero e dei Fratelli di Tana:

Alla prossima!!

Akela

Linking to:
Impatiently crafty DIY Craft blog

5 Risposte to “Le forme delle foglie”

  1. ☆ Danila 19 novembre 2012 a 18:27 #

    L’idea della tempera-spray è fantastica… la passo subito al nostro Akela!

    Ho cercato su PE, ti nominano a pagina 18… nella nota nominano anche il mio blog🙂
    E complimenti per il contest!

    • crearescout 19 novembre 2012 a 22:31 #

      Sono davvero contentissima che PE parli del blog, anche perché quello che si dice nell’articolo è più che condivisibile… Sarebbe bello se tutti i capi condividessero anche solo una minima parte di quello che fanno in uscita… quante idee, quante ispirazioni si potrebbero trovare per migliorare/diversificare le nostre attività!
      Cecilia

      • ☆ Danila 23 novembre 2012 a 13:17 #

        Sì, verissimo, i nuovi mezzi di comunicazione rendono così semplice condividere, confrontarsi e dialogare.. basterebbe conoscerli e usarli bene e tutti potremmo imparare qualcosa dalle esperienze degli altri.

  2. Tatiana 28 novembre 2012 a 10:30 #

    Che bel effetto, i colori, le sfumature!
    Mi hai riccordato che da piccoli facevamo la cosa simile usando lo spazzolino e poi questo lavoro si usava come sfondo per le cartoline, album fotografici o poster della scuola fai da te. Ho visto anche illustrazioni dei libri fatti in questo modo. Quante possibilità in una tecnica!

    • crearescout 28 novembre 2012 a 11:20 #

      Lo spazzolino, nel senso che lo scuotevate per far cadere le goccie?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Riciclo Creativo

Tutto ciò che pensi sia da buttare potrà avere una seconda vita!

If I had a million hours...

...there are - literally - lists and lists of things I'd do. But life is short and time is limited. This is how I choose to spend the hours I've been given - and some funny stories along the way.

sewliciousdecor.wordpress.com/

Projects for the home you can feel good about!

Agnes & Marion

A photo a day, from Lisbon and Budapest (2012-2013)

Homespun Haley.

JOY IN SIMPLE THINGS.

Creating Laura

knitting, crafting, and loving life

Running Blonde

Medical student, athlete and DIY queen.

Canta il Bosco

Concorso canoro per i cerchi lombardi

·••·¨*:·.Traces of Me .·:*¨·••·

Il coraggio è la magia che tramuta i sogni in realtà.

Simere's Weblog

Tra il dire e il fare...

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: