Tag Archives: acqua

La tregua dell’acqua

25 Gen

Ciao a tutti!

La settimana scorsa il mio branco ha ascoltato il racconto “La tregua dell’acqua”, che è uno dei miei preferiti, o forse il mio preferito… Perciò sono stata molto contenta di pensare le attività a tema, e ve le propongo con piacere.

La tregua dell’acqua corrisponde alla prima parte di “Come venne la paura” e racconta di come Mowgli scopre, che davvero “tutta la giungla è sottomessa ad una stessa legge”. La giungla è in piena siccità, piante, animale ed uomini muoiono; anche Mowgli conosce l’esperienza della fame e della sete.Quando la Waingunga è tanto bassa da lasciar comparire la Roccia della Pace al centro della corrente, Hathi proclama la Tregua dell’acqua. In quel periodo, tutti gli animali hanno il diritto di avvicinarsi alle rive del fiume per abbeverarsi, senza temere di essere uccisi dai predatori carnivori. Le sponde del grande fiume si popolano così di daini, cinghiali, lupi, coccodrilli, orsi… tutti sottomessi alla legge della Giungla. Sarà naturalmente Shere Khan, poi scacciato da Hathi, a “portare l’ennesima vergogna” per aver ucciso l’uomo per puro piacere.

Il racconto offre un sacco di spunti! L’importanza della legge, il mantenere il buon umore nonostante le difficoltà, la ristrettezza di cibo ed acqua…. Noi ci siamo concentrati su quest’ultimo tema, con due giochi, che abbiamo fatto prima di ascoltare il racconto:

Gioco “La stregua dell'acquaiccità”:

Materiale: recipiente con acqua, bicchieri, recipienti graduati, bende, alimenti disegnati.

Svolgimento: a staffetta, i bambini divisi a squadre dovranno raccogliere tanta più acqua possibile da un grosso recipiente, e trasportarla al punto di raccolta, ma avendo le gambe legate a coppie tra di loro (spero di essermi spiegata). Per ogni litro di acqua trasportato, la squadra riceve 1 alimento. Vince la squadra che per prima raccoglie cibo per mangiare 1 settimana (=7 alimenti)

Evocazione: la difficoltà, in alcuni luoghi del mondo, di reperire acqua e quindi cibo; la necessità di collaborazione (la coppia con le gambe legate deve necessariamente collaborare per poter camminare bene e veloce)

bufali

Gioco “La roccia della pace”:

Materiale: secchio d’acqua e bicchieri, scalpi.

Svolgimento: i bambini saranno divisi in “carnivori”ed “erbivori” (noi li abbiamo divisi in daini, cinghiali, pantere e tigri). A staffetta, tutti dovranno andare ad abbeverarsi. Dopo aver bevuto (preso un bicchiere di acqua) i carnivori potranno anche predare gli erbivori, scalpandoli.

Ci saranno 2 manches, in cui i due gruppi si scambieranno di ruolo: vince la squadra che, quando nel ruolo di “carnivoro” ha catturato più animali (=ha scalpato più giocatori)

Evocazione: lealtà nello scalpare solo dopo aver entrambi bevuto.

nb: noi abbiamo dovuto fare il gioco all’interno di un salone, quindi abbiamo sostituito l’acqua

con delle goccioline disegnate su carta.

Solo dopo i giochi, abbiamo raccontato, seguendo un suggerimento di Pietro e Carla, due entusiasti capi cerchio, capi formatori e IABZ, che mi hanno ispirato questa attività dopo una bella attività di Zona. Grazie!

Spero che questi due giochi possano essere utili a qualche altro Vecchio Lupo… BUONA CACCIA!!

Barche, zattere, velieri

9 Lug

Questa primavera con il branco siamo nuovamente andati sulle rive del Po. Lo stesso posto dove avevamo preso le impronte di animali.

Come vi avevo accennato QUI, quel giorno abbiamo incontrato Indiana Jones,  e abbiamo costruito con lui delle imbarcazioni per scappare dall’isola e per trasportare il tesoro.

Per costruirle i lupetti hanno usato: bottiglie di plastica, rami secchi, cordino e spago, elastici, scotch, carta da pacchi, forbici, pennarelli. Sarebbe stato comodo usare anche la colla a caldo, ma naturalmente sul fiume non esiste la presa di corrente!

Ecco i bambini al lavoro:

Ecco le imbarcazioni nel fiume. Naturalmente avevano un cordino per poterle riportare a riva, altrimenti avrebbero inquinato l’ambiente!

I bambini, soprattutto i maschi, si sono divertiti tantissimo. Hanno passato anche tutto il tempo libero dopro pranzo immaginando battaglie navali. Hanno aggiunto punte e “armi”, fantasticando su quale fosse la nave più invincibile 🙂

Consiglio questa attività a tutti!!

Sul web naturalmente ci sono tante navi fatte con bottiglie di plastica, ecco quelle che mi sono piaciute di più:

Perfette per le sfide in un campo ambientato tra i pirati:

bottiglia

via: Délices et supplices

semplicissime e design:

bottiglia shampoo barca

via: guerrilla innovation

Queste invece  le prove che SI PUò FARE!! (impresa di squadriglia????? 🙂 )

via: fiji times

A presto!

Cecilia

Il Riciclo Creativo

Tutto ciò che pensi sia da buttare potrà avere una seconda vita!

If I had a million hours...

...there are - literally - lists and lists of things I'd do. But life is short and time is limited. This is how I choose to spend the hours I've been given - and some funny stories along the way.

sewliciousdecor.wordpress.com/

Projects for the home you can feel good about!

Agnes & Marion

A photo a day, from Lisbon and Budapest (2012-2013)

Homespun Haley.

JOY IN SIMPLE THINGS.

Creating Laura

knitting, crafting, and loving life

Canta il Bosco

Concorso canoro per i cerchi lombardi

·••·¨*:·.Traces of Me .·:*¨·••·

Il coraggio è la magia che tramuta i sogni in realtà.

Simere's Weblog

Tra il dire e il fare...

WordPress.com News

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: