Tag Archives: fai da te

Lanterne di foglie cadute

21 Ott

Lanterna con foglie secche

Ciao a tutti! E’ autunno, cadono le foglie, e noi possiamo usarle per creare e per giocare! 🙂 L’anno scorso, a dicembre, abbiamo realizzato queste lanterne, che hanno avuto 2 scopi: illuminavano il percorso durante una caccia serale, e tenevano calde le mani visto che il gioco era all’aperto e faceva freddo! Vi consiglio questa attività, piacerà a tutti i vostri lupetti / coccinelle…

nb: chiedo scusa per la qualità delle foto: ho dovuto usare il mio cellulare… e questo è il risutato!

Come fare? Leggi il tutorial!

Quaderni con copertina 3d

15 Lug

Quaderni gomma crepla tutorial

Se state cercando una piccola attività manuale per le vacanze di branco, che costa poco e che i bambini possono fare da soli quasi senza assistenza, siete sul blog giusto. 🙂

Avevo pensato questa attività per le VdB di quest’anno, ma poi è stata soppiantata da qualcosa di molto meglio 😉 … e rimandata a settembre.

Comunque voglio darvi lo stesso l’idea… nel caso qualcuno volesse realizzare dei piccoli quaderni insieme a lupetti / coccinelle.

 

Come fare? Leggi il tutorial!

Barattolo di basilico 100% riciclo

17 Giu

Ciao a tutti!

Oggi vi propongo un lavoretto che possiamo proporre a tutti i bambini, perché è semplice, colorato e li mette alla prova su più fronti.

Far crescere il basilico sul balcone può essere una prova per la specialità di botanico, di giardiniere, di cuoco…. mentre realizzare il vasetto con materiale di recupero può essere una prova per chi vuole conquistare ripara & ricicla o mani abili.

Oppure possiamo anche semplicemente proporre l’attività a tutto il branco / cerchio, riutilizzando i barattoli di pelati che consumiamo durante le Vacanze di Branco. Cosa ne dite? Portare a casa un seme che germoglierà non è un forse un bel ricordo dal campo estivo?

Come fare? Leggi il tutorial!

Una foglia di spago (segnalibri)

17 Dic

Ciao a tutti!

Ieri è stato il primo pernottamento dell’anno scout per il mio branco. La neve è stata provvidenziale per riempire di divertmento anche i momenti liberi. Mentre io ero in salone parlando di prede e specialità con le bambine più “secchione”, nel campo da gioco un gruppo di altri bambini avevano fatto una palla di neve enorme. Talmente enorme che poi non sono più riusciti a spostarla e si sono messi a chiamare a gran voce Babbo Lupo per aiutarli. Il risultato è stato un grosso orso Baloo di neve, con tanto di fazzolettone verdegiallorosso (Marco: “Mamma vieni a vedere!! E’ perfino alto più di Bagheera!!).puppazzo di Neve CR3

 

Il giorno prima avevamo raccontato la caccia di Kaa e poi, la sera, giocato alle spie, nella neve, scaldandoci le mani con piccole lanterne decorate con le foglie, fatte per l’occasione.

sorry per la qualità delle foto fatte dal cellulare

sorry per la qualità delle foto fatte dal cellulare

Ma ora passiamo al tutorial di oggi, che avevo nei drafts da un bel po’ di tempo. Il motivo per cui lo pubblico ora è che non ho avuto anora tempo di preparare i vari post sulle attività ed i giochi dell’ultimo periodo (“I fratelli di Mowgli”, “La caccia di Kaa”). Ma in realtà questo lavoretto potrebbe essere sfruttato anche come pensierino di Natale. Con la stessa tecnica di possono anche realizzare dei biglietti augurali.

E’ un altro segnalibro!! Scusate per la monotonia, cari lettori affezionati di crearescout, ma io li adoro e ne ho tantissimi!! 🙂

(altri miei segnalibri qui, qui, e qui)

Quest’attività è adatta sia a bambini che a ragazzi più grandi, dipenderà dal design; sarà un regalo perfetto per qualcuno che ama leggere.

E potrebbe essere un primo avvicinamento, per qualcuno, al ricamo, un’arte che purtroppo oggi è stata dimenticata!

Il materiale è poco costoso e facilmente reperibile… perfetto per lupetti e coccinelle:

Come fare? Leggi il tutorial!

Braccialetti regolabili con il nodo piano

29 Ott

Ciao a tutti!!

Il tutorial di questo braccialetto è in particolare per Irene, che me l’ha chiesto 🙂 Mi raccomando, fanne buon uso! 🙂

Non è molto difficile realizzare questi braccialetti, anche se sono un po’ più laboriosi rispetto ai braccialetti intrecciati con le perline. In compenso però, hanno la chiusura regolabile e quindi si adattano a tutti i polsi.

Io ho voluto aggiungere un cuore in argento (forse l’ho trovato nell’uovo di Pasqua), ma il braccialetto è bello anche senza niente. Oppure si possono utilizzare anche materiali di recupero, come rondelle, bulloni, bottoni, perline o pezzi di bigiotteria usata.

Ecco cosa serve:

cordino cerato ( di due colori o un solo colore)

un connettore per bigiotteria (vedi sopra)

colla tipo super attack

scotch (+ forbici)

La prima cosa da fare è tagliare il cordino cerato:

2 pezzi da 75 cm (rosa)

2 pezzi da 50 cm (rosso)

1 pezzo da 25 cm (rosso)

Poi si comincia:

Piegare a metà i due fili da 20 cm. Legarli ai due versanti del connettore, con un nodo “bocca di lupo” come in figura: In questo modo i fili rimarranno ancorati al connettore.

Posizionare il centro del filo rosa da 75 cm sotto i due fili rossi centrali. Piegare la parte sinistra del filo (rosa) sotto la parte destra (come in figura 3). Fare passare il capo destro del filo rosa sotto i due fili rossi e dentro l’anello creatosi a sinistra (come in figura 4).

[è molto più facile a farsi che a dirsi, guardate le foto :)]

Tirare e spingere il nodo in alto. (figura 5)

Ripetere lo stesso procedimento, ma partendo da destra: piegare la corda rosa destra sui fili rossi e sotto la corda sinistra (fig.6). Poi far passare la corda sinistra sotto i fili rossi e dentro l’anello creatosi a sinistra (fig 7). Poi tirare ancora, si è formato il secondo nodo, opposto al primo (fig. 8).

Ripetere il procedimento, sempre alternando destra e sinistra. Intrecciare per qualche centimetro su entrambi i versi del braccialetto. Tenere conto che la chiusura occuperà circa 1,5 cm.

Sul retro del braccialetto, legare insieme i due capi di filo rosa avanzato con un nodino ben stretto (fig. 9). Poi versare una goccia di supercolla e tagliare l’eccedenza di filo (fig. 10)

Ora dobbiamo cominciare a realizzare la chiusura regolabile. Piegate il braccialetto a cerchio, avvicinando le rimanenze di filo rosso. Legate i 4 fili rossi provvisoriamente insieme con dei pezzi avanzati di filo qualsiasi (fig. 11)

Poi, prendete il filo rosso da 25 cm. Con la stessa tecnica di prima (fig. 3 – 8) intrecciatelo attorno ai 4 fili rossi, per circa 1,5 cm; otterrete quello che vedete in figura 12. Poi, legate ancora fra di loro le rimanenze, incollate con un piccolissima goccia di colla e tagliate. Occhio con la colla, che deve solo unire le rimanenze, e non tutti i fili, altrimenti la chiusura non sarà più regolabile ovviamente!! Per essere sicuri, dopo aver tolto i legacci provvisori, continuate a stringere ed allargare il braccialetto per qualche secondo, mentre la colla fa presa sulla chiusura.

Fate un nodo sui due capi dei fili rossi centrali, tagliate l’eccedenza (fig. 13). Fissate il nodino con una goccia di colla (fig. 14).

Il braccialetto è finito!!

Realizzarlo la prima volta potrebbe non risultarvi facilissimo, bisogna guardare e riguardare le foto (o almeno, per me è stato così)… Ma una volta capito il meccanismo si va via velocissimi! 🙂

Ho fatto un braccialetto rosa e rosso per mia sorella Valeria e uno nero per me.

Ora ho in programma di realizzarne uno inserendo anche delle piccole perline, magari da regalare come pensierino per Natale (mi porto avanti! 🙂

friendship bracelet tutorial square knot

Io ho imparato a fare quest braccialetti leggendo QUI. Il blog è pieno, pienissimo di altre idee di fai-da-te per ragazze! 🙂

A presto,

Cecilia

Linking to:
parents as teachers

Dolci calamite in feltro

1 Ott

Ciao a tutti!

L’ultima settimana è stata molto soddisfacente per me, per quanto riguarda Crearescout: il tutorial sui quadernini è stato pubblicato su Totally Tutorials, un enorme blog che sceglie e pubblicizza un tutorial al giorno. E’ seguitissimo, ed ha significato davvero migliaia di visite da tutto il mondo 🙂

Mi fa soprattutto piacere pensare che, in un marasma di blog creativi, anche noi scout siamo presenti; con i nostri giochi, le notre tematiche e la nostra intenzionalità educativa!

Detto questo, veniamo al post di oggi:

Continua a leggere! Clicca!

Lanterna a batteria

23 Lug

La creazione di questa settimana è stata realizzata da un mio lupetto, Lorenzo, qualche mese fa per diventare finalmente un lupo anziano.

Tutto il branco ha potuto verificare che la lanterna funziona benissimo, ed in questo modo Lori ha potuto imparare qualcosa in più sui circuiti elettrici: con grande orgoglio di Bagheera, che ci tiene a crescere giovani ingegneri come lui.  Con Lorenzo e Daniele avevano realizzato anche un trimarano radiocomandato che abbiamo provato a far navigare sull’Adda 🙂
Dopo la presentazione della preda al branco, Stefano/ Bagheera ha scritto il tutorial per crearescout:

 

Continua a leggere il tutorial!

DIY shoes

16 Lug

Questa primavera desideravo un paio di scarpe sportive e colorate. Naturalmente volevo spendere poco, molto poco. Ma non trovavo nulla. Finché, girovagando nel reparto bambini di H&M, ho trovato ciò che faceva al caso mio: sapevate che le scarpe da bambino arrivano anche fino al 39? Io ora lo so, e ne ho subito approfittato.

Ho comprato un paio di scarpe da tennis per 9,95 euro, ma erano troppo bianche. Così ho comprato del colore per tessuti arancione opaco (uno dei miei colori preferiti per l’estate) e con santa pazienza ho colorato le scarpe.


Come fare? Leggi il tutorial!

Il forziere del tesoro

27 Feb

Questa settimana ho realizzato un piccolo forziere, un baule del tesoro insomma, usando una scatola che girava in casa.

E’ un forziere per il termine di una caccia al tesoro, per la squadra vincitrice di un torneo di palla scout, per il lancio di un gioco con pirati, per contenere un regalo per un lupetto, per una attività manuale sul riciclo… può essere usato per mille occasioni.

Potete riempirlo di dobloni in pasta sale, fatte come vi mostro QUI.

L’idea l’ho presa dalle schede creative di Art Attack che ci sono dove lavoro io. Fare un lavoro con la carta pesta e le tempere con tanti bambini richiede tempo ed una buona dose di pazienza. Ma magari con i più grandi ci si può lanciare in una sfida alla scatola più bella e fantasiosa; il materiale che serve è veramente facile da reperire, bastano scatole, carta e cartone da riciclare…

Come fare? Leggi il tutorial!

Candele con conchiglie

19 Set

Che piacere poter finalmente utilizzare le conchiglie che ho raccolto quest’estate!

Ho ricevuto in regalo una mezza confezione di gel trasparente per candele e non ho potuto aspettare troppo per provarlo 🙂

Il risultato sono queste due piccole candele… decorative? Io le accenderò di sicuro; per quanto belline, non le lascerò a prendere polvere su uno scaffale… 🙂

Forse questa non è un’attività proprio da bambini: il gel è caldo, serve molta pazienza per ottenere un bel risultato. Ma i bambini possono fare la loro parte cercando nella spiaggia le conchiglie più belle no?

(durante il lavoro, pensavo anche a voi, Stella, Tatiana e Claudia, ai vostri splendidi bambini e a quante conchiglie hanno già sicuramente raccolto!)

Le conchiglie che ho usato io provengono dal sud della Spagna (quelle chiare) e dal lago di Garda (quelle bianche e nere).

Qui un riassunto del procedimento, cliccate sotto per vedere il tutorial completo.

Come fare? Leggi il tutorial!

Il Riciclo Creativo

Tutto ciò che pensi sia da buttare potrà avere una seconda vita!

If I had a million hours...

...there are - literally - lists and lists of things I'd do. But life is short and time is limited. This is how I choose to spend the hours I've been given - and some funny stories along the way.

sewliciousdecor.wordpress.com/

Projects for the home you can feel good about!

Agnes & Marion

A photo a day, from Lisbon and Budapest (2012-2013)

Homespun Haley.

JOY IN SIMPLE THINGS.

Creating Laura

knitting, crafting, and loving life

Running Blonde

Medical student, athlete and DIY queen.

Canta il Bosco

Concorso canoro per i cerchi lombardi

·••·¨*:·.Traces of Me .·:*¨·••·

Il coraggio è la magia che tramuta i sogni in realtà.

Simere's Weblog

Tra il dire e il fare...

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: