Tag Archives: giochi

Come si fa lo zaino?

19 Feb
come fare lo zaino scout

composizione ideale di uno zaino scout

Ciao a tutti!

Quante volte un lupetto corre disperato da voi perché non trova il piagiama, ha perso la torcia, non sa dove sono i panini e il poncho è scomparso? A noi succede almeno 10 volte a caccia.                     E questo capita perché troppo spesso lo zaino viene fatto da mamme e papà  zelanti e non dai lupetti, che quindi non hanno la minima idea di cosa contenga il pesantissimo fardello. Sì, pesantissimo, perché ho notato che nonostante un lupetto pesi mediamente la metà di me, il suo zaino pesa il doppio del mio. Sempre per via delle zelantissime mamme, che mettono nello zaino della preziosa figlia circa mezzo litro di shampoo, 2 pigiami di ricambio, 7 felpe divise per colore, una confezione di crackers just in case, e 3 bricchi di succo di frutta, per eventuali cali di zucchero.

Questo è più o meno il risultato:

lupetto zaino troppo grosso

un lupetto che non ha mai imparato a fare lo zaino

Così, ben sapendo che è una battaglia quasi persa, visto che puntiamo molto sull’autonomia dei nostri lupetti, abbiamo pensato un gioco (fatto all’ultimo pernottamento) sul come si fa lo zaino. Cosa deve stare in alto, in fondo, nelle tasche, e soprattutto FUORI da esso.

Una guida molto ben fatta, adatta anche ai genitori,  l’ho trovata qui: http://www.cngeiroma.it/roma3/?page_id=1259

Ecco il gioco che noi abbiamo fatto, ma se cliccate QUI potete scaricare il gioco + i quiz e le prove (partorite in circa 10 minuti da me al sabato mattina, quindi chiedo venia per la stupidità di alcune domande)

————gioco————–

lancio: una vecchiolina arriva nel cerchio zoppicando e inizia a raccontare dei suoi nipotini Ginetta, Turiddu e Agostino che sono lupetti. Racconta alcune disavventure, ad esempio: quella volta che Ginetta, avendo appeso le scarpe fuori dallo zaino, si è impigliata in un ramo ed è caduta in un torrente, quella volta che Turiddu aveva nascosto dei panini avanzati nello zaino ed alla fine del campo la muffa era così grossa che si era tramutata in un troll che lo ha picchiato, quella volta che Agostino non aveva portato ne’ carta igienica ne’ fazzoletti di carta… e sappiamo tutti come è andata a finire. Ma voi cari lupetti, sapete fare lo zaino? Non sono mica tanto sicura! E sapete fare i quiz? Non sono tanto sicura nemmeno di questo. Vabbè giochiamo!!!

materiale: zaino e contenuto dello zaino di un vecchio lupo + oggetti inutili + cartellone esplicativo con zaino disegnato + con sagome di oggetti che di solito si portano in un pernottamento.

preparazione: I lupi sono divisi a squadre non troppo grandi. Su un tavolo sono disposti tutti gli oggetti da mettere nello zaino + alcuni che non servono. Il cartellone ancora vuoto è appeso.

svolgimento: I vecchi lupi faranno una domanda a quiz, oppure chiederanno una piccola prova (esempio: scrivere 15 animali con la lettera A) e la prima squadra che riesce, ottiene il diritto di scegliere un oggetto dal tavolo. Dovrà però poi indovinare DOVE va collocato all’interno dello zaino. Se indovina, vince un punto, se sbaglia pesantemente, perde ½ punto.

Ciao a tutti e BUONA CACCIAAAA!!!!!

zaino scout fatto male

uno scout dallo zaino molto mal fatto

Akela

Annunci

Risiko dei lupetti (un altro lancio delle specialità / capacità in LC)

15 Apr

Image

Ciao a tutti!

Oggi sono molto molto contenta di proporvi un’attività che mi è stata mandata da Valeria, una Bagheera di Bergamo. Dopo aver visto come abbiamo lanciato noi la progressione personale al nostro branco (qui), ha deciso di inviarmi per mail quello che hanno invece fatto i suoi lupetti. In particolare si tratta di una sorta di gioco del Risiko. Ecco cosa mi aveva scritto in un commento:

“Noi quest’anno le abbiamo lanciate in modo simile a voi, proponendo di tutto un po’, però anziché trovare le prove in giro avevamo un tabellone stile risiko, con territori dei 4 colori delle capacità; ciascuna muta aveva un obiettivo da raggiungere (“conquista almeno due territori per colore”, “conquista tutti i gialli e almeno uno blu”, etc).
La muta sceglieva un territorio e lì scattava la prova, che coinvolgeva sempre tutti in modo che anche chi doveva conquistare solo i blu facesse anche le prove rosse. Chi vinceva la prova vinceva il territorio.”

Valeria è stata così gentile da inviarmi tutto il materiale, comprese le spiegazioni del gioco, le prove da superare, le stampe fa fare…. in modo che tutti noi capi scout possiamo prendere ispirazione e scopiazzare un po’ 🙂

Continua a leggere, clicca qui!

La tregua dell’acqua

25 Gen

Ciao a tutti!

La settimana scorsa il mio branco ha ascoltato il racconto “La tregua dell’acqua”, che è uno dei miei preferiti, o forse il mio preferito… Perciò sono stata molto contenta di pensare le attività a tema, e ve le propongo con piacere.

La tregua dell’acqua corrisponde alla prima parte di “Come venne la paura” e racconta di come Mowgli scopre, che davvero “tutta la giungla è sottomessa ad una stessa legge”. La giungla è in piena siccità, piante, animale ed uomini muoiono; anche Mowgli conosce l’esperienza della fame e della sete.Quando la Waingunga è tanto bassa da lasciar comparire la Roccia della Pace al centro della corrente, Hathi proclama la Tregua dell’acqua. In quel periodo, tutti gli animali hanno il diritto di avvicinarsi alle rive del fiume per abbeverarsi, senza temere di essere uccisi dai predatori carnivori. Le sponde del grande fiume si popolano così di daini, cinghiali, lupi, coccodrilli, orsi… tutti sottomessi alla legge della Giungla. Sarà naturalmente Shere Khan, poi scacciato da Hathi, a “portare l’ennesima vergogna” per aver ucciso l’uomo per puro piacere.

Il racconto offre un sacco di spunti! L’importanza della legge, il mantenere il buon umore nonostante le difficoltà, la ristrettezza di cibo ed acqua…. Noi ci siamo concentrati su quest’ultimo tema, con due giochi, che abbiamo fatto prima di ascoltare il racconto:

Gioco “La stregua dell'acquaiccità”:

Materiale: recipiente con acqua, bicchieri, recipienti graduati, bende, alimenti disegnati.

Svolgimento: a staffetta, i bambini divisi a squadre dovranno raccogliere tanta più acqua possibile da un grosso recipiente, e trasportarla al punto di raccolta, ma avendo le gambe legate a coppie tra di loro (spero di essermi spiegata). Per ogni litro di acqua trasportato, la squadra riceve 1 alimento. Vince la squadra che per prima raccoglie cibo per mangiare 1 settimana (=7 alimenti)

Evocazione: la difficoltà, in alcuni luoghi del mondo, di reperire acqua e quindi cibo; la necessità di collaborazione (la coppia con le gambe legate deve necessariamente collaborare per poter camminare bene e veloce)

bufali

Gioco “La roccia della pace”:

Materiale: secchio d’acqua e bicchieri, scalpi.

Svolgimento: i bambini saranno divisi in “carnivori”ed “erbivori” (noi li abbiamo divisi in daini, cinghiali, pantere e tigri). A staffetta, tutti dovranno andare ad abbeverarsi. Dopo aver bevuto (preso un bicchiere di acqua) i carnivori potranno anche predare gli erbivori, scalpandoli.

Ci saranno 2 manches, in cui i due gruppi si scambieranno di ruolo: vince la squadra che, quando nel ruolo di “carnivoro” ha catturato più animali (=ha scalpato più giocatori)

Evocazione: lealtà nello scalpare solo dopo aver entrambi bevuto.

nb: noi abbiamo dovuto fare il gioco all’interno di un salone, quindi abbiamo sostituito l’acqua

con delle goccioline disegnate su carta.

Solo dopo i giochi, abbiamo raccontato, seguendo un suggerimento di Pietro e Carla, due entusiasti capi cerchio, capi formatori e IABZ, che mi hanno ispirato questa attività dopo una bella attività di Zona. Grazie!

Spero che questi due giochi possano essere utili a qualche altro Vecchio Lupo… BUONA CACCIA!!

La Tigre! La tigre!

21 Giu

via: Deviantart Daisy 7

Questo è il racconto in cui Mowgli mantiene la sua promessa: con l’aiuto di Akela e Fratel Bigio, riesce a fare in modo che i bufali, guidati da Rama, travolgano Shere Khan. Il branco è finalmente libero dagli inganni e dalla prepotenza della tigre zoppa.

Mowgli è chino sul corpo di Shere Khan, intento a scuoiarne la pelle, quando Buldeo, il cacciatore del villaggio, si avvicina e pretende di portarla via. Mowgli, con parole dure e con la sua capacità di parlare ai lupi (che spaventa l’uomo) riesce a liberarsene e portare la pelle alla rupe del Consiglio.

Tutti raccontiamo questa parte delle Storie di Mowgli al Branco. A volte si enfatizza la strategia elaborata da Mowgli e i lupi, a volte la capacità di chiedere ed ottenere aiuto dagli amici, altre volte la voglia di unità del branco dopo il ritorno di Mowgli.

Il gioco- giungla che abbiamo fatto noi in questa caccia quest’anno (pioveva purtroppo, e non avevamo molto posto al coperto), è stato ispirato dal fatto che avevamo una enorme coperta in pile tigrata. Proprio come la pelle di Shere Khan.

pelle di shere khan


Continua a leggere!

Il superlupetto

23 Apr

Lancio del gioco delle specialità in b/c

 

Domenica scorsa nei nostri branchi abbiamo ri-lanciato il gioco delle specialità; infatti alcuni lupi sono molto lanciati e hanno già realizzato cose bellissime, altri invece, soprattutto i più piccoli, sono ancora timidi e forse non avevano ancora capito bene in cosa consiste questo gioco.

 Quindi, armati di forza e coraggio in una giornata grigia e piovosa, abbiamo camminato per la nostra città divisi in gruppetti, per aiutare “Mario, il superlupetto” a conquistare tante specialità quante possibile.


Continua a leggere!

La giungla

5 Mar

da "le storie di Mowgli" Edizioni Scout Fiordaliso

“Passarono molte stagioni sulla giungla e Mowgli crebbe insieme coi cuccioli, per quanto questi, naturalmente, fossero già divenuti lupi, quasi prima che egli fosse appena fanciullo. Babbo Lupo gli insegnò l’arte sua ed il significati di ogni cosa nella giungla” – Il fiore rosso”

Mowgli non è più un bambino, è cresciuto e conosce la giungla, dove scorazza giorno e notte con i suoi amici.

Anche i nostri lupetti conoscono la Giungla ed i suoi spazi? Ecco il nostro gioco di oggi.


Scopo del gioco: Far vivere ai bambini alcuni dei luoghi significativi della Giungla dove Mowgli vive le sue avventure.
Lancio: Un VVLL chiederà ai lupi che cosa conoscono della Giungla. Per aiutarli dirà loro di aver costruito un plastico con tutto ciò che c’è nella Giungla. Andrà a prendere il plastico ma le parti più importanti di questo sono sparite! I lupi dovranno quindi andare alla caccia dei pezzi scomparsi per poi incollarli.


Continua a leggere!

Pesca!

13 Feb

Una delle attività che è piaciuta di più ai nostri Lupi durante il campo invernale di quest’anno è stata sicuramente la pesca… Purtroppo (o per fortuna?) non abbiamo pescato pesci veri, ma ci siamo accontentati di quelli preparati dai Vecchi Lupi, usando delle vecchie vaschette in polistirolo.

Il gioco faceva parte di una serie di giochi di abilità, tra cui anche il tiro al bersaglio con l’elastico, il lancio del cerchio, il tiro a canestro.

Sembra più facile di quanto lo sia realmente! Soprattutto se tira un filo di vento… riuscire a pescare un pesce rimanendo ad una certa distanza non è poi così semplice!

La difficoltà dipende da quanto è sottile e leggera la canna da pesca, e dalla distanza a cui i ragazzi devono mantenersi dalla vasca dei pesci.


Come fare? Leggi il tutorial!

Le parole maestre

5 Dic

Durante l’ultima caccia i nostri tantissimi cuccioli hanno scoperto le Parole Maestre;

Per scoprirle una ad una abbiamo organizzato un gioco a tappe, in cui a turno ciascuna sestiglia incontrava un personaggio. Al termine di una breve attività, il gruppetto riceveva un foglietto con riportata una delle 5 parole maestre.

Al termine di tutta la “raggiera” abbiamo parlato tutti insieme del significato da dare a queste frasi, chiedendoci come poterle utilizzare nella vita del Branco.

Al termine c’era un foglio da inserire nel quaderno di caccia (quello che vedete sopra):

scaricate QUA il pdf da stampare con le 5 parole maestre. E’ gia in formato A5, da inserire nel quaderno di caccia.


Continua a leggere i giochi!

Il benvenuto ai Cuccioli

20 Ott

Mowgli ed i personaggi della Giungla

Questa domenica i due nostri Branchi si sono arricchiti di ben 32 nuovi Cuccioli. 32 futuri lupetti molto agguerriti, che superano in numero i lupetti più anziani, e che non si sono tirati indietro di fronte a nessuno gioco.

In questo post vorrei riportare i vari momenti della Caccia, soprattutto i giochi che abbiamo pensato per una buona accoglienza, ed il regalino che abbiamo costruito per loro, per renderli subito parte del branco.

Continua a leggere!

I giochi di Kim: Vista

6 Ago

I giochi di Kim sono giochi che sviluppano i cinque sensi, e noi li proponiamo al Branco almeno una volta l’anno, credo!

Lo spunto per lanciare questo gioco, di solito, è raccontare la storia tratta da un  libro, scritto da Rudyard Kipling, “Kim”, appunto, che racconta le avventure di un ragazzo che viene assunto come agente segreto in India per essere inviato in missioni di spionaggio. Prima, però, viene sottoposto a numerose prove di osservazione e di attenzione.

Di solito i lupi devono superare varie prove, sulla vista, l’udito, il gusto, l’odorato e il tatto.

Questa è un’idea per esercitare la vista.

Come fare? Leggi il tutorial!

Il Riciclo Creativo

Tutto ciò che pensi sia da buttare potrà avere una seconda vita!

If I had a million hours...

...there are - literally - lists and lists of things I'd do. But life is short and time is limited. This is how I choose to spend the hours I've been given - and some funny stories along the way.

sewliciousdecor.wordpress.com/

Projects for the home you can feel good about!

Agnes & Marion

A photo a day, from Lisbon and Budapest (2012-2013)

Homespun Haley.

JOY IN SIMPLE THINGS.

Creating Laura

knitting, crafting, and loving life

Running Blonde

Medical student, athlete and DIY queen.

Canta il Bosco

Concorso canoro per i cerchi lombardi

·••·¨*:·.Traces of Me .·:*¨·••·

Il coraggio è la magia che tramuta i sogni in realtà.

Simere's Weblog

Tra il dire e il fare...

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: