Trapano a colonna (quasi) gratis!

5 Set

Chi tra di noi non ha mai pensato un giorno “Mi serve un trapano a colonna… quasi quasi me lo costruisco!”??!

Incontro a tutti noi, ansiosi di costruirci il nostro trapano a colonna per pochi euro anziché spenderne 150, corre Kaa, con un’altra stramba invenzione.

Cioè, non è tanto stramba, visto che il trapano funziona perfettamente e riscuote successi tra gli addetti ai lavori (ehm… NON io)!!

E’ stramba perché… ma a chi viene in mente di fare stampi in gesso, fondere alluminio, calcolare cose strane, per costruirsi un trapano??🙂

Sono sicura che il tutorial di Kaa sarà utile a tutti gli ingegneri in erba che hanno alti obiettivi e non danno nulla per scontato.

Ciao tutti

Bagheera

MATERIALE:
un trapano
saldatrice
guide lineari (recuperate da un cassetto)
tubo portante
aste in ferro (acciaio)
CALIBRO
flessibile (potete anche tagliare a mano se preferite..) + occhiali e paraorecchie
fornace (opzionale)

Strumento fondamentale per fare un lavoro decente è il calibro. Utile un “bulino”: uno strumento a
punta, quale una vite, usato per segnare il punto ove fare il foro.
Procuriamoci un trapano segniamoci le dimensioni. Iniziamo a fare un progettino di ciò che
realizzeremo.

il trapano da "incolonnare"

il trapano da "incolonnare"

progetto_carrello

dimensioni trapano + progetto supporto _ alluminio

Misuriamo la distanza dei fori della guida lineare e segniamo accuratamente i punti dove fare il foro
sul tubo portante. Prima di forare usiamo il bulino: puntiamo nel punto esatto e colpiamo decisi col
martello.
Per forare conviene usare prima una punta piccola, in modo da ridurre l’errore iniziale (la punta del
trapano tende a spostarsi un pochino dal punto in cui viene poggiata. Il bulino tenta di ovviare a
questo errore), poi passare con la punta più grossa (del 6 nel mio caso).
Serriamo con viti e dadi (autobloccanti) le guide al tubo portante.

E’ ora di preparare il carrello sul quale verrà fissato il trapano.
Come da progetto, tagliamo e saldiamo le aste d’acciaio.
Prepariamo il supporto per il trapano (per serrare alla protuberanza vicino al mandrino). Ne servono
due: uno inferiore ed uno per la parte superiore. Io ho usato la cara fornace, con la quale ho fuso
dell’alluminio in uno stampo di gesso (scagliola) creato da una forma in legno fatta su misura. Voi… potete usare la fantasia🙂

Se volete farvi una fornace.. imparerete di certo molto sulla dinamica dei gas (bruciatore), sulle leghe metalliche ecc ecc.
Consiglio per chi vuole fondere in gesso:
Anche se secco, lo stampo in gesso conserva una certa umidità, che esce poi al momento della colata (a 660°..) producendo odiose bolle. Per ovviare a questo problema (e per evitare che lo stampo si crepi durante la colata) si pre-riscalda la forma fino a 200-400°C. Si dice che lo stampo viene “cotto”. NB: questo è un processo che può richiedere anche 4-6 giorni! La miscela usata dagli
artigiani è un misto di scagliola e polvere di mattone. Purtroppo non ho ancora sperimentato di persona né un così elevato preriscaldamento né la miscela
mattone-gesso. Ho comunque avuto benefici dalla “cottura” a 80° per 3 orette dello stampo, in termini di minor umidità presente.
Proseguiamo.
Foriamo i supporti e poi il carrello,

prepariamo dei quadratini che serviranno a bloccare il carrello alle guide lineari, assembliamo e saldiamo. Per le saldature sulla guida lineare, essendo in genere composte da lamiera non troppo spessa, meglio usare elettrodi piccoli, ad esempio del 2 (diametro dell’anima = 2mm). Per tutte le altre saldature ho usato un 2,5
Elettrodi del 2 → corrente di ~75A
Elettrodi del 2,5 → corrente di ~110A

Ora pieghiamo un’asticella di ferro per serrare la “pancia” del trapano. Non è necessaria
un’incudine: basta usare la morsa, il martello ed un po’ d’inventiva.

Assembliamo quanto fin ora costruito. OOOhhh.. inizia ad essere carino, vero?🙂

Ora inventiamoci qualcosa che faccia da piedistallo

E poi progettiamo il piano d’appoggio.
Il piano ha un’inclinazione regolabile tramite una vite alla quale si appoggia una linguetta.

Ed ora.. LA PARTE PIU’ DIVERTENTE!!! LE CARRUCOLEEE!!!!
Procuriamoci 2 carrucole in teflon (o in ottone o facciamocele in legno!) ed inventiamoci il modo di
far tornare il trapano in posizione.
Usando l’elastico è importante ricordare che dato un certo allungamento (spostamento del carrellotrapano),
maggiore è la lunghezza del cavo elastico, minore è la variazione di tensione. CIOE’: se
usiamo un elastico corto, spingendo giù il trapano sentiremo variare molto la tensione. Usando un
elastico lungo (già teso all’inizio) invece la tensione sarà più costante!

Eccolo finito, pronto in postazione! (funziona, ve lo assicuro)🙂

Buon divertimento!

Kaainventore pazzo

5 Risposte to “Trapano a colonna (quasi) gratis!”

  1. Akela del cuore 5 settembre 2011 a 09:12 #

    La foto finale è la cosa migliore!!🙂

  2. frida 6 settembre 2011 a 09:56 #

    Concordo! la foto di Kaa è bellissima! Sembri un assassino da film splatter!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Disco Enigma « Creare Scout - 30 aprile 2012

    […] male che ci sono anche Babbo Lupo e Bagheera, che con il loro amore per la natura e per la tecnologia, hanno qualche idea per tenere alti gli entusiasmi dei lupetti maschi!! (anche se, quando abbiamo […]

  2. Hot wire cutter fai-da-te « Creare Scout - 4 dicembre 2012

    […] Bagheera, lo stesso del trapano a colonna fai-da-te […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Il Riciclo Creativo

Tutto ciò che pensi sia da buttare potrà avere una seconda vita!

If I had a million hours...

...there are - literally - lists and lists of things I'd do. But life is short and time is limited. This is how I choose to spend the hours I've been given - and some funny stories along the way.

sewliciousdecor.wordpress.com/

Projects for the home you can feel good about!

Agnes & Marion

A photo a day, from Lisbon and Budapest (2012-2013)

Homespun Haley.

JOY IN SIMPLE THINGS.

Creating Laura

knitting, crafting, and loving life

Running Blonde

Medical student, athlete and DIY queen.

Canta il Bosco

Concorso canoro per i cerchi lombardi

·••·¨*:·.Traces of Me .·:*¨·••·

Il coraggio è la magia che tramuta i sogni in realtà.

Simere's Weblog

Tra il dire e il fare...

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: