Tag Archives: mani abili

La puppazza

12 Feb

Tutti, tutti, ma proprio tutti, abbiamo dei calzini spaiati.

I Vecchi Lupi, poi, con tutti quelli che trovano sotto i letti a castello alla fine delle Vdb…

Non mi dilungherò su dove vadano a finire i calzini spaiati, anche perché ne ha già fatto una bella, che dico, bellissima canzone Vinicio Capossela (ascoltatela)… però vi mostrerò come ho dato nuova vita ad un calzettone rosso.

Un calzettone rosso che mi aveva accompagnato fin dai campi di reparto, aveva sopportato chi lo voleva bandire dal mio guardaroba perché non era blu associativo. Mi aveva scaldato i piedi, o almeno ci aveva provato, nelle fredde notti scout… fino a che ha perso il compagno! Triste ed inevitabile sorte…

E quindi l’ho trasformato in una vecchia signora.

riciclo calzettoni in pupazzi

Ora, come dicevo all’inizio, TUTTI abbiamo dei calzini spaiati. E sarebbe sufficiente chiedere ai lupetti di portarne uno ciascuno, e aggiungere materiale a caso accumulato in un certo periodo di tempo dai VVLL (lana, nastri, tappi, scatoline monouso di panna per caffé, bottoni… e anche tutto ciò che sembra essere inutile, ma di sicuro i lupetti sapranno cosa farne) per avere una bella attività di branco / cerchio.

Cosa serve:

calze spaiate, stracci, nastri, lana colorata, occhietti mobili, bottoni, tappi di sughero + colla a caldo, forbici.

Idee optional: panno lenci, piume, plastica e cartoncino da ritagliare, sassolini, fil di ferro, rifiuti secchi di qualsiasi genere.

1 – ho riempito la calza con stracci

2 – ho preparato i biondi capelli per la mia puppazza, tanti fili di lana (più o meno) uguali, poi legati al centro.

3 – ho chiuso la calza con un pezzettino di lana.

4 – ho tagliato la calza in eccesso.

5 – ho coperto il taglio della calza con i capelli, attaccati con colla a caldo.

6 – sull’attaccatura dei capelli ho incollato il cappellino: non è altro che la scatolina della panna per caffé.

7 – a questo punto mi sono data all’improvvisazione, attaccando i particolari: gli occhi, vabé, quelli si comprano già fatti. Il naso è un bottone, i piedi sono tappi di sughero tagliati; ma il vero tocco di stile della mia elegantissima puppazza è il cappellino (che nemmeno la regina Elisabetta). Piume di fagiano e un pezzo di limone seccato (materiale fornitomi dalla mia nonna creativa)

L’idea mi è nata perché pensavo ad un’attività di espressione per il mio branco: se ciascun bambino fa un pupazzo, lo può poi utilizzare con la sestiglia per uno spettacolino: i bambini sceglieranno una storia, e poi ciascuno realizzerà il re, la regina, il gatto con gli stivali, mowgli, bagheera, kaa…. (kaa è il più facile, come sempre… )

Noi abbiamo già provato una cosa simile, ma facendo delle piccole marionette di cartoncino; i bambini si sono divertiti molto, e quasi nessuno di loro aveva mai provato a fare il teatrino.

Buona creazione a tutti!!

Akela

ps: Questo post lo dedico a Akela e Bagheera del branco Popolo Libero, perché provano un’incredibile soddisfazione nel dire la parola “Puppazzo”, e al lupetto Danilo, perché nessuno pronuncia la Z come lo fa lui. 🙂 Ciaooooo!

Annunci

Un regalo per il CdA

9 Set

Ciao a tutti!!

Prima di tutto ringrazio Francesco, che ha speso delle belle parole per me nel suo blog… non mi merito l’aggettivo “straordinaria”, ma mi fa comunque piacere 🙂

Il mio crearescout durante l’estate è stato a dir poco dormiente… nessun post e pochi interventi sulla pagina facebook…  Ma un capo L/C non va mai in vacanza: ci sono le VdB da preparare, poi da verificare, la serata foto-del-campo, poi cominci a ricevere le chiamate dei genitori dei nuovi aspiranti lupetti, si comincia a fissare i prossimi appuntamenti di CoCa… Insomma, ogni tanto dobbiamo anche prenderci una pausa per ricaricarci!!

Ormai sono capo in branco da 5 anni a comincio ad accusare un po’ di stanchezza, perciò ho voluto staccare un po’ dal mondo scout, occupandomi completamente di ALTRO, tipo godermi delle belle gite in montagna con il mio papà, crescere piante, verdure e fiori, leggere romanzi e programmare un super viaggio! 🙂 Ecco perché Crearescout è stato un po’ trascurato!

Ma le Vacanze di Branco quest’anno sono state davvero belle… i nostri lupetti hanno giocato a salvare la terra nei panni di SUPEREROI!! Vi racconterò presto 🙂

Comunque, oggi voglio proporvi un’idea che sarà sicuramente utili a tutti quelli che vogliono fare un piccolo regalo al CdA che a settembre passerà in reparto.

Io e Bagheera abbiamo realizzato un portachiavi per ciascuno di loro: la particolarità era però, che i portachiavi in legno formavano, ad incastro, una testa di lupo. Prima di fare il salto di Akela, ciascun lupetto ha preso il suo pezzo dal centro del cerchio.

Purtroppo il tutorial non è completo e mancano anche le immagini del portachiavi  finito (sono andate perse) ma sono sicura che capirete le spiegazioni.

Buon lavoro!

Materiale:

– un pezzo di compensato leggero

– un anello da portahiavi per ciascun lupetto (ferramenta)

– altrettanti pezzi di fettuccia (noi abbiamo usato la stessa che viene cucita sul nostro fazzolettone)

seghetto alternativo, trapano, pirografo

1) disegnate su un pezzo di compensato una testa di lupo. Aiutatevi con una sagoma stampata da internet. Poi dividete la testa di lupo nel numero dei lupetti del CdA.

11 parti per 11 futuri repartari!

2) Con il PIROGRAFO, decorate la sagoma con gli elementi del viso: naso, occhi, orecchie, qualche ciuffo di pelo qua e là, facendo in modo che su ciascun pezzo del puzzle ci sia almeno un elemento.

decora testa lupo pirografo su compensato

le esperte mani di Bagheera

Anche io ho provato ma Baghy è più bravo

Ora mancano le immagini, ma dovete:

– tagliare i pezzi con il seghetto

– levigare gli angoli con la carta vetrata

– fare un buco con il trapano, vicino al bordo di ciascun pezzetto di legno.

puzzle testa di lupo

Abbiamo anche messo il nome su ciascun portachiavi

Ora dovete solo legare l’anellino portachiavi al pezzo di legno e….. regalarlo ai vostri lupetti.

Che peccato non ci siano le foto del regalino finito! 😦

Se qualcuno di voi prova….. mi mandi la foto! 🙂

A presto,

Akela

Quaderni con copertina 3d

15 Lug

Quaderni gomma crepla tutorial

Se state cercando una piccola attività manuale per le vacanze di branco, che costa poco e che i bambini possono fare da soli quasi senza assistenza, siete sul blog giusto. 🙂

Avevo pensato questa attività per le VdB di quest’anno, ma poi è stata soppiantata da qualcosa di molto meglio 😉 … e rimandata a settembre.

Comunque voglio darvi lo stesso l’idea… nel caso qualcuno volesse realizzare dei piccoli quaderni insieme a lupetti / coccinelle.

 

Come fare? Leggi il tutorial!

Barattolo di basilico 100% riciclo

17 Giu

Ciao a tutti!

Oggi vi propongo un lavoretto che possiamo proporre a tutti i bambini, perché è semplice, colorato e li mette alla prova su più fronti.

Far crescere il basilico sul balcone può essere una prova per la specialità di botanico, di giardiniere, di cuoco…. mentre realizzare il vasetto con materiale di recupero può essere una prova per chi vuole conquistare ripara & ricicla o mani abili.

Oppure possiamo anche semplicemente proporre l’attività a tutto il branco / cerchio, riutilizzando i barattoli di pelati che consumiamo durante le Vacanze di Branco. Cosa ne dite? Portare a casa un seme che germoglierà non è un forse un bel ricordo dal campo estivo?

Come fare? Leggi il tutorial!

Ritrovamenti creativi

7 Nov

Qualche settimana fa abbiamo svuotato la vecchia Tana del Branco. I numeri sono cresciuti ed ora abbiamo due Tane più grandi 🙂

Svuotando armadi e scatoloni, ci siamo imbattuti in lavoretti fatti dai bambini nel corso degli anni, probabilmente conservati perché i più belli.  Alcuni risalgono anche ad una quindicina di anni fa: mangiucchiati dalle tarme, impolverati o mezzi spezzati, fanno ancora una bella figura:

Il soggetto KAA è predominante. Forse perché è il personaggio giungla associato alle mani abili, o forse perché é il più facile da realizzare…

Continua a leggere!

Lanterne di latta

15 Ago

ENGLISH VERSION CLIC HERE

BUON FERRAGOSTO A TUTTI!!

Questa idea è sicuramente utilizzabile per dare un effetto speciale alle tante grigliate serali che si fanno il 15 agosto, spendendo poco o niente!! 🙂

Cosa si può fare con tutte quei barattoli, lattine di passata, di caffé, di fagiolini eccetera eccetera che utilizziamo ogni giorno? Io avevo una serie di piccolissime lattine di sugo monoporzione, comodissime per chi studia all’università e deve mangiare da solo a pranzo 😦

Non le ho buttate ed un giorno ho notato che era la misura perfetta per inserirci un lumino. Così ho avuto l’idea per queste piccole lanterne.

Ovviamente si possono utilizzare anche lattine più grosse, però allora anche il lumino dovrà essere di maggiori dimensioni, altrimenti l’effetto luminoso non sarà lo stesso.

Come fare? Leggi il tutorial!

Mini-rupi da tavolo

4 Lug

Mani abili rupe del consiglio

A gennaio circa abbiamo lanciato la Progressione Personale.

Non tutti i bambini si appassionano facilmente a prede e specialità, quindi quest’anno abbiamo pensato a qualcosa in più della solita mega-rupe che troneggia in tutte le tane.

Volevamo qualcosa che visualizzasse la loro pista e che potessero tenere in casa loro: perciò è nata l’idea di queste mini-rupi da tenere in cameretta.

Avevo pensato che fosse un lavoretto facile facile: in realtà invece i lupetti ci hanno messo più di due ore!!

Come fare? Leggi il tutorial!

Mollette insetti

27 Giu

Ho imparato a “trasformare” mollette da bucato in insetti al CFM L/C… purtroppo non mi ricordo chi le aveva proposte ma… grazie!

Adoro queste mollette insetto! 🙂

Come fare? Leggi il tutorial!

Colora (e conosci) le foglie!

4 Giu

Molto spesso con i nostri bambini giochiamo nei prati e nelle aree verdi delle nostre città… ma sanno riconoscere gli alberi e gli arbusti che ci circondano? (E noi capi?)

Con questa attività i bambini, con l’aiuto di un vecchio lupo o di una coccinella anziana che conosce le piante (o che si porta un libro per provarci, almeno :)) potranno scoprire qualcosa in più sull’ambiente in cui giocano.

Vi assicuro che la semplice fase “recupero foglie” è stata divertentissima per loro!

Irene (che non è mai contenta) ha detto “Baghy che bella quest’attività , dovremmo farla più spesso!”. E a noi tanto basta. 🙂

Come fare? Leggi il tutorial!

Segnalibri mostri!

30 Mag

Sì, lo so, da poco ho messo un tutorial sui segnalibri trasparenti… Ma cosa ci volete fare, sarà perchè leggo tanto, e magari anche diversi libri alla volta, che io ho ne ho proprio una bella collezione!

E non vedo l’ora di proporre questi ai miei lupi, quando ricominceranno l’autunno e l’inverno, e non potremo più giocare a palla scout nei prati 😦

I bambini ci sorprenderanno con la loro fantasia, inventando nuovi mostri per i loro libri (spero)

(Si capisce che mi auguro sempre che i bambini leggano?? ;))

Come fare? Leggi il tutorial!

Il Riciclo Creativo

Tutto ciò che pensi sia da buttare potrà avere una seconda vita!

If I had a million hours...

...there are - literally - lists and lists of things I'd do. But life is short and time is limited. This is how I choose to spend the hours I've been given - and some funny stories along the way.

sewliciousdecor.wordpress.com/

Projects for the home you can feel good about!

Agnes & Marion

A photo a day, from Lisbon and Budapest (2012-2013)

Homespun Haley.

JOY IN SIMPLE THINGS.

Creating Laura

knitting, crafting, and loving life

Running Blonde

Medical student, athlete and DIY queen.

Canta il Bosco

Concorso canoro per i cerchi lombardi

·••·¨*:·.Traces of Me .·:*¨·••·

Il coraggio è la magia che tramuta i sogni in realtà.

Simere's Weblog

Tra il dire e il fare...

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: